La fredda e nebbiosa Milano nasconde, tra le guglie del suo immenso Duomo e le luci in Galleria, la leggenda sulla nascita del dolce natalizio per eccellenza: il Panettone.

Volete sapere come quando e dove nasce il buonissimo panettone?
Torniamo indietro nel tempo, nella Milano della fine del ‘400.
Un tale Ugo, il giovane falconiere di Ludovico il Moro, viveva nello splendido palazzo che suo padre aveva ricevuto in dono dal Duca di Milano.
Ogni notte di nascosto il ragazzo scavalcava le mura del palazzo per recarsi nella via delle botteghe e dei bottegai che si trovava in Corso Magenta per poter raggiungere la sua amata Adalgisa, che era figlia del panettiere Toni.
Un po’ come Romeo e Giulietta! 😝

Eh si perché l’unico modo che aveva Ugo per passare del tempo con lei era quello di andare a trovarla nella bottega in cui lei impastava assieme al padre perché – strano eh? – la famiglia di lui si opponeva a questa relazione.
Adalgisa aveva però poco tempo da dedicare a Ugo in quanto c’era molto da lavorare da quando il garzone di bottega si era ammalato.
E allora cosa fece Ugo per amore della sua bella?
(altro che gli uomini di oggi! tzè 😝 )
Bè si fece assumere di nascosto in modo da poter passare più tempo possibile in sua compagnia.

Purtroppo ai tempi la concorrenza era spietata e gli affari del Toni non andavano così bene. Ugo decise allora per aiutarlo di rubare una coppia di falchi a Ludovico il Moro per poi venderli in modo da poter comprare del burro da aggiungere all’impasto del pane.
Il mattino dopo tutta Milano accorreva alla bottega di Toni per il suo buonissimo pane al burro!
Il Natale era alle porte e la coda all’ingresso della bottega di Toni era sempre più lunga, ed Ugo decise di aggiungere all’impasto uova, uva sultanina e pezzetti di cedro candito, facendolo così diventare il dolce perfetto per il Natale.

Inutile dire che come nelle migliori storie d’amore, la famiglia di Ugo, non ebbe più nulla da dire per ostacolare il matrimonio ed essi poterono sposarsi felicemente, mentre tutta Milano correva alla bottega ormai famosa per comprare il Pan del Toni… in milanese “Pan del Ton”… ovvero.. il Panettone…😉